Le mie riflessioni per diventare una fashion blogger felice (e forse di successo)

I love to be a Fashion Blogger

Buongiorno a tutt*!

Qualche giorno fa leggendo Les Cahiers Fashion Marketing, il trimestrale d’informazione dedicato al marketing della moda, mi sono capitati sotto gli occhi due articoli davvero interessanti (rispettivamente per diventare una fashion blogger di successo, e per diventare un addetto stampa di successo in grado di relazionarsi con noi fashion blogger) che mi hanno fatto molto riflettere sul mio essere un’aspirante fashion blogger in carriera. Oggi voglio condividere le mie riflessioni con chi mi segue pur non conoscendomi di persona, con chi, pur conoscendomi di persona, ha qualche perplessità sulla mia condizione di fashion blogger, con chi conoscendomi di persona sa che per me questo è uno spazio importante e…con chi, capitando per caso in questo mio angolo del Web, amerà o odierà quello che faccio e scrivo.

Ho deciso di diventare concretamente una fashion blogger a Barcellona davanti a una vetrina di un negozio (prima avevo un blog di viaggi, ma mi piace il lato fashion cioè bello e colorato delle cose, delle persone e dei luoghi per cui ho dedicato questo blog alla moda #comepiaceame) e sin da subito ho preso sul serio l’idea di essere un’aspirante blogger di moda. Dedico tempo e impegno alla pubblicazione di ogni singolo post prestando attenzione ai contenuti e al materiale fotografico (certo, il cammino è ancora lungo…) e per questo mi piacerebbe che gli altri non sminuissero il mio lavoro e la mia persona.  Per questo e mille altre ragioni, poi, voglio sottolineare che per me la moda non è solo avere un guardaroba pieno di vestiti costosi. Che la moda è un mio interesse ma non l’unico. Che la moda per me è mille e una cosa.

Insomma, si  può essere fashion blogger e allo stesso tempo avere altri interessi oltre a quello di comperare a più non posso.

Nonostante abbia aperto questo blog la mia aspirazione più grande è quella di poter lavorare nelle Pr e nel Social Media Marketing (anch’io ho un sogno…guardate la mia wishlist qui!). Dal momento che la mia aspirazione è quella di poter lavorare nelle Pr e nel Social Media Marketing, se potessi fare questo lavoro (per non essere “choosy” sto cercando anche qualcos’altro in cui poter impiegare trasversalmente le mie competenze e acquisirne altre…ed essere ugualmente felice!!!) per aziende che operano nel mondo della moda, del lusso, dei viaggi, della bellezza, del design, dell’intrattenimento, dell’arte e del cibo sarei una persona fortunata (considerati i tempi). Ma sarei una persona ancora più fortunata se io, fashion blogger, potessi trasformare il mio blog in un mestiere (sto partecipando al concorso Blogger We Want You di Grazia.it. Votatemi qui).

Essendo una fashion blogger e avendo lavorato nelle Pr mi piacerebbe che gli addetti stampa non mi inviassero i comunicati stampa a raffica perché pensano che il mio blog possa essere uno spazio che garantisce pubblicità a costo zero. Preferisco lavorare con persone che conoscono quello che faccio e ricevere delle e-mail che mi facciano capire che il mio interlocutore conosca il mio stile e per questo mi abbia preferita a un’altra:); al tempo stesso ammetto che si possa sbagliare (sono la prima :)) per cui mi piace mettermi nei panni degli altri. Mi piace, poi, il dialogo con le altre blogger, gli addetti stampa e i miei lettori e credo che dialogare con le persone sia il modo migliore per risolvere problemi e malintesi.

Essendo una fashion blogger mi piace essere indipendente. Mi piace evitare le polemiche inutili e le inutili cadute di stile e lavorare a capofitto al mio blog. E non importa che sia blogger di successo o ancora acerba

…l’importante è che con le altre blogger ci sia complicità, che gli uffici stampa, le aziende e le persone rispettino quello che io faccio (le critiche, naturalmente, sono le benvenute), e che i miei lettori siano contenti del rapporto che sto cercando di instaurare con loro. Giorno dopo giorno.

Federica

P.S.

Gli articoli di cui vi parlavo sono stati pubblicati il 20 Dicembre 2012 e sono utilissimi a ogni fashion blogger o aspirante tale.

 

2 pensieri su “Le mie riflessioni per diventare una fashion blogger felice (e forse di successo)

  1. Dario Vignali

    Buon post

    Personalmente penso che il sentiero per il successo sia più legato alle conoscenze acquisite in termini di webmarketing e alle dinamiche che regolano il web.

    Vi sono alcune competenze che distinguono il 10% di Fashion blogger di successo da tutte quelle che invece ogni giorno ci provano ma falliscono.

    Ne ho parlato anche io in un post dal titolo Come diventare fashion blogger

    Rispondi
    1. lamodacomepiaceame Autore articolo

      Ciao Dario!
      Piacere di conoscerti! Grazie per essere passato dal mio blog e aver condiviso la tua esperienza. Io credo che una buona conoscenza del Web e delle sue dinamiche sia fondamentale (conoscere la SEO e definire una strategia social così come avere un’agenzia dietro può aiutare) ma è altrettanto vero che il contenuto “is the king” ed è questo che determina il vero successo di una blogger (diventare un riferimento ed essere apprezzato da una nicchia di utenti!!!). Per il momento da blogger indipendente mi godo i miei successi discreti ma significativo. Il futuro? Lo vedo colorato (anche se il mondo delle fashion blogger è un po’ inflazionato!!!) e spero continui a essere per me una continua sorpresa!
      Un saluto virtuale! Federica.
      P.S.
      Keep in touch!

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...