Traveling in Style: Quando andare per i musei è fashion

museo moda e costume

Abiti, borse e scarpe vi mettono di buonumore solo a guardarli? Ho la soluzione che fa per voi😉. Oggi vi propongo, infatti, un’idea per rendere più fashion il weekend o il vostro prossimo viaggio

“La moda si mette in mostra” è il caso di dire quando negli spazi espositivi museali a farla da protagonisti sono abiti, valigie, calzature, borse, schizzi e disegni di stilisti, e chi più ne ha più ne metta (rifarsi gli occhi con capi d’epoca o indossati sul red carpet è, sotto sotto, il sogno di ogni fashion victim o no?). E…andare per i musei diventa alla moda.

In Italia. E pure all’estero.

• Se ami il vero stile Made in Italy. Al Museo Gucci di Firenze puoi perderti tra capi e accessori che hanno fatto la storia della maison  fiorentina fondata da Guccio Gucci.

• Se ami i cappelli. Il Museo Borsalino di Alessandria è un omaggio alla storia del famoso cappello e al suo processo produttivo.

• Se ami le collezioni d’altri tempi. Ai Musei Mazzucchelli di Ciliverghe Di Mazzano (Brescia) fai un tuffo nella storia della moda e del costume a partire dalla metà del ‘700.

• Un tuffo nella storia di Max Mara. La Biblioteca archivio e d’impresa Max Mara di Reggio Emilia raccoglie la collezione storica, i disegni e gli schizzi, e i cataloghi dei tessuti provenienti da tutto il mondo  della casa di moda.

• Un tuffo nella storia di Ferragamo. Il Museo Ferragamo di Firenze documenta la carriera del maestro Salvatore Ferragamo e lo sviluppo successiva della casa di moda.

• Nella storia delle sorelle Fontana. La Fondazione Micol Fontana di Roma è un omaggio alle sorelle Fontana e al patrimonio lasciato in eredità dall’atelier delle stesse.

• Nella storia del costume. La Galleria del Costume di Firenze è  l’area di Palazzo Pitti dedicata allo studio e alla conservazione del costume.

• Tra scampoli e tessuti. Al Museo del Tessuto  di Prato il tessuto antico e contemporaneo è in mostra.

•  Nella storia del tessuto. Il Museo di Storia del Tessuto e del Costume di Venezia presenta una collezione di costumi e tessuti del ‘600 e del ‘700.

• Tutto sui guanti. Il Museo del Guanto di Napoli (fa parte della Fondazione Mondragone) è interamente dedicato a un accessorio chiave per un look chic e di tendenza.

• Tra tradizione e modernità del Calzaturificio Rossi. Museo Rossi Moda di Stra (Venezia) espone i pezzi più rappresentativi creati dall’azienda (specializzata nella produzione di calzature femminili di lusso) nel corso della sua attività.

• Il mondo ai tuoi piedi. Il Museo internazionale della calzatura Pietro Bertolini di Vigevano documenta la storia e l’economia di Vigevano e l’evoluzione internazionale della scarpa come oggetto di design e di moda.

• Tra ombrelli e parasole.  Al Museo dell’Ombrello e del Parasole di Gignese (Verbano Cusio Ossola) trovi un’infinità di modelli di ombrelli: da quelli in pizzo a quelli decorati a mano, da quelli in seta e a quelli con impugnatura gioiello.

• Se ami attacar bottone. Il Museo del Bottone di Santarcangelo di Romagna (Rimini) espone una varietà infinita di bottoni. Piccole opere d’arte da mettere in un’asola.

• Tutte pazze per le borse. L’Hendikje Museum di Amsterdam percorre la storia delle borse in Europa dal Medioevo ad oggi.

• Tutto sulla moda. The Mode Museum ad Anversa è un must per tutte quelle che come me amano il fashion a 360°.

• Calzature d’epoca e non solo. The Vienna Schuhmuseum ospita scarpe antiche e pezzi moderni decorati con lustrini, piume, paillettes e altri materiali.

• Scarpe da Guiness dei Primati. Il Deutschen Schuhmuseum Hauenstein in Germania racconta la storia della scarpa e ospita il paio di scarpe più grande del mondo (n. 247 misura europea).

• Tutto sulle scarpe in Canada. A The Bata Shoe Museum di Toronto puoi trovare modelli di scarpe per tutti i gusti. Ci sono anche calzature indossate da star internazionali.

 

4 pensieri su “Traveling in Style: Quando andare per i musei è fashion

  1. MariangelaT

    Ciao! Molto interessante, tengo presente per quando passerò da una di queste città!
    Ne approfitto per segnalartene uno che non é proprio di moda in senso stretto ma ci sta bene, il Museo del Profumo Fragonard di Parigi! Non ci sono ancora stata ma deve essere proprio particolare…

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...