Festa dei lavoratori (di moda e non solo)

Stop The Killing! Demand safety for Bangladeshi workers

In occasione della festa dei lavoratori voglio raccontarvi una storia triste. Fatta di moda, oltre 370 operai tessili bengalesi morti e più di mille rimasti feriti durante il crollo di un palazzo di otto piani che ospitava cinque fabbriche di abbigliamento che fornivano alcuni tra i più famosi marchi della moda internazionale.

Mercoledì 24 aprile migliaia di lavoratori, infatti,si sono recati come sempre presso il proprio luogo di lavoro, il Rana Plaza di Savar nel sobborgo di Dhaka in Bangladesh, nonostante il giorno precedente avessero fatto notare ai loro superiori delle crepe sull’edificio. Quello stesso mercoledì il Rana Plaza è crollato e questi lavoratori sono rimasti intrappolati sotto le macerie e i macchinari mentre realizzavano capi di abbigliamento che spesso popolano i nostri guardaroba.

Non voglio fare polemica in merito a quali fossero le aziende che avevano rapporti commerciali con queste fabbriche, mi piacerebbe piuttosto che in questa occasione di festa ciascuno di noi e i grandi marchi della moda (in numero sempre più crescente :)) facessero un passo avanti firmando qui il Bangladesh Fire and Building Safety Agreement (l’accordo per la sicurezza sui luoghi di lavoro fortemente voluto dai sindacati bengalesi e internazionali insieme agli attivisti dei diritti del lavoro) per evitare inutili tragedie future.

Buon Primo Maggio a tutti (lavoratori della moda e non)!!!

Federica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...