Traveling in Style: Bermondsey, il quartiere creativo a Sud di Londra

bermondseySabato mattina. Un’altra delle mie più care amiche è partita. In una pagina del taccuino da lei regalatomi una frase ‘Have fun in London’. È forse il caso di conoscere nuovi luoghi, di esplorare posti che si confanno al mio stile (quando si dice che la moda è uno stile di vita non potete non pensare a questo mio spazio sul Web:)) per essere un po’ più spensierata?

‘L’amicizia non è schiava del tempo e dello spazio’.

Scelgo Bermondsey, un quartiere a sud della City dove creativi e artisti hanno regalato un tocco nuovo e tutto contemporaneo a un’area che per anni era stata caratterizzata da strade polverose e magazzini sfatti.

Prendo la Jubilee Line e scendo alla fermata di London Bridge (a due passi dalla stazione si tiene il mercato alimentare di Borough Market di cui parlo in questo post!). Chiedo informazioni per raggiungere il quartiere senza perder tempo e la proprietaria di un negozio con molta educazione mi accompagna all’inizio di Bermondsey Street spiegandomi che la parola ‘Bermondsey’ ha una pronuncia che non corrisponde alla grafia (per il Merriam-Webster è \ˈbər-mən(d)-zē\ cioè qualcosa di molto simile al suono ‘Bermonzi’…ci vorrebbe il mio professore, quello con l’accento British perfetto, per l’esatta pronuncia!!!).

Entrare nel quartiere mi trasmette una sensazione che mi coglie di sorpresa. Bermondsey è silenzio intenso in senso positivo. Silenzio ‘significativo’.

Bermondsey è ritrovarsi sotto a un arco di ferrovia e avere accesso a un quartiere dai ritmi rilassati dove vecchi magazzini ospitano studi di design, gallerie d’arte, sartorie, boutique indipendenti, caffetterie, bar, locali e ristoranti quasi tutti premiati dalle più note guide.

Bermondsey è un susseguirsi di edifici (in mattoncini cotti) che rapiscono lo sguardo nonostante questo possa vedere la lucentezza di The Shard, il più alto grattacielo d’Europa.

Bermonsdey è dove gli amanti dell’arte si perdono tra gli spazi del White Cube,una galleria d’arte contemporanea aperta nell’Ottobre del 2011 nell’ambito di un piano di riqualificazione urbana.

Bermondsey è un silenzio ricco di potenzialità (artistiche).

bermondsey londrabermondsey  streetbermondsey Bermondsey bermondsey Bermondsey bermondsey londrabermondsey peoplebermondsey bermondsey street shopbermondsey dog shopbermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondseybermondsey white cubebermondsey white cubebermondseybermondseybermondseybermondseybermondseyNotes

3 pensieri su “Traveling in Style: Bermondsey, il quartiere creativo a Sud di Londra

  1. Molly

    Ho sempre visto Bermondsey come un luogo di passaggio verso le attrazioni turistiche, come una stazione di metro e basta, ma l estate scorsa mi é capitato di trascorrere un paio di giorni in zona ed é stato piacevole scoprire che ha una personalità propria.. il pub di quartiere, le casette basse con il giardinetto davanti.. Bellissimo, come del resto é Londra. Enjoy!

    Rispondi
    1. lamodacomepiaceame Autore articolo

      Si, è affascinante e ha il suo perché…Bermondsey street ha dei loft che sembrano davvero belli! Al momento me la godo sedendomi in caffetteria o perdendomi tra un negozietto, il White Cube e i vecchi magazzini convertiti in studi di design o wine bar! Cheers!!!

      Rispondi
  2. Pingback: English for Fashion: Che scarpe mi metto? | La moda come piace a me

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...