Traveling in Style: Dalston, il quartiere più cool e trendy di Londra secondo Vogue Italia (e pure secondo me)

Hackney Peace Carnival Mural

Odore di mandorle amare (quelle provenienti dalla mia bedda Sicilia) dappertutto. Voglia di spensieratezza. Ipod viola con scritta di Antoine de Saint-Exupéry (perché ‘l’essenziale è invisibile agli occhi’) in tasca. E si parte per la prossima tappa del mio viaggio londinese. Destinazione: Dalston (la zona a nord-est di Londra che nel 2009 è stata proclamata dall’edizione cartacea di Vogue Italia il quartiere più cool, più trendy e più accogliente della capitale britannica).

Arrivare a Dalston dal centro di Londra è tutt’altro che una semplice e piacevole passeggiata. Autobus (per fortuna è tappezzato da immagini della nuova collezione di Karen Millen che riescono a tenere impegnata la mia mente facendomi dimenticare per una decina di minuti che ad aspettarmi ci sono un lungo cammino e tanti trasbordi😉 ), la tanto amata Tube, la cara Overground e per finire un po’ di strada a piedi che come dice mamma non guasta mai. In una giornata di sole, come è stata quella di mercoledì di due settimane fa, la mia esplorazione è proceduta senza troppi disagi. Non c’era quel fastidioso vento ad abbassare il cappuccio del mio nuovo parka di un noto brand francese che fa moda luxury a prezzi abbordabili (e, di conseguenza,a scompigliare i miei capelli). Non c’era quella aria gelida che mi dà la sgradevole sensazione quasi come che l’inverno londinese voglia a tutti i costi penetrare nelle mie ossa.

C’era solo tanta allegria. In me e attorno a me.

Il sole in un mercoledì di fine Febbraio. La gente che ti guarda negli occhi e ti sorride (e pensare che la prima volta che sono venuta a Dalston ho avuto paura che potesse accadermi qualcosa di brutto).Un murales noto ai più come Hackney Peace Carnival Mural (o, forse, più semplicemente il ritratto della gente del quartiere realizzato negli anni ’80 per restare sempre attuale). Un mercato (il Ridley Road Market) in cui ci si perde in musica (rigorosamente jamaicana) per poi ritrovarsi. Una pasticceria (The Pantry) in cui alla vista in vetrina di una borsa Gucci ti scioglie il ♥ e il palato. Un bel po’ di negozi in cui è possibile acquistare capi di moda vintage o sostenibile senza aver bisogno di un budget elevato come accade a Brera o sui Navigli. Un teatro e numerosi club fra cui il Dalston Superstore (il posto dove i ragazzi cool di East London ballano) e il Dalston Roof Park (il locale sul tetto dove quegli stessi ragazzi cool di East London amano fare serata d’estate).

Se passate da Dalston e avete voglia di shopping alternativo meritano una visita:

♥ Beyond Retro, 92-100 Stoke Newington Road: il negozio offre una selezione di pezzi di abbigliamento vintage unici e in condizioni perfette. All’interno dello store di Dalston (Beyond Retro ha altri due punti vendita a Londra, uno a Brighton e tre in Svezia) vi è una caffetteria in cui l’atmosfera è molto rilassante.beyond retro dalston

Here Today Here Tomorrow, 30 Balls Pond Road: ho scoperto questo shop studio per caso…quello di cui mi sono innamorata a prima vista è stata la vetrina ma una volta entrata sono rimasta estasiata dalle bellezza della merce in vendita, dall’abile gestione dello spazio espositivo e dalle parole (ultimamente non faccio altro che ascoltare il popolo di Sua Maestà) appassionate di Emma, una delle designer, nello spiegare a una cliente la filosofia di fare moda in maniera sostenibile.here today here tomorrow dalston

Oxfam Dalston, 514-518 Kingsland Road: per coloro che come me amano i charity shop e la moda che fa del bene il negozio di Dalston rappresenta una tappa obbligatoria. Al’interno è possibile trovare capi di abbigliamento (molti ancora con etichetta o authentic vintage), oggetti per la casa, libri, cinema e musica (tantissimi i dischi in vinile🙂 I ♥ vinyls) a prezzi d’occasione. Pronti per fare l’affare?oxfam dalston

♥ Pelicans & Parrots, 81 Stoke Newington Road: Nominato nel 2013 da Grazia UK  nella categoria Best Homeware Shop in London e famoso per la vasta selezione di capi vintage made in Italy, è una boutique très chic con una proprietaria molto simpatica.pelicans & parrots dalston

pelicans & parrots dalstonTraid, 106 – 108 Kingsland High Street: una charity la cui missione è quella di recuperare capi di abbigliamento che altrimenti andrebbero buttati via e danneggerebbero l’ambiente. Ciò che mi piace di questo negozio è la presenza di un marchio proprio i cui capi sono dei pezzi unici realizzati utilizzando tessuti vintage e scarti tessili.traid dalstonP.S. Questo post è dedicato al mio maestro A. , bocconiano e sempre con la valigia pronta, che mi ha insegnato a essere curiosa e “a volermi sporcare le mani”🙂 .

Karen Millen Bus

dalston Dalston_Garden2.jpg

6 pensieri su “Traveling in Style: Dalston, il quartiere più cool e trendy di Londra secondo Vogue Italia (e pure secondo me)

    1. lamodacomepiaceame Autore articolo

      Ciao Claudio! Che bello ritrovare un tuo commento anche qui. Ti ricordi la nostra chiacchierata a Primrose Hill? La mia avventura procede, tra alti e bassi, ma sempre con il sorriso e la consapevolezza che vola solo chi osa farlo🙂 . PS Miss u e tutti gli amici veri che Londra dona e poi ti toglie.

      Rispondi
  1. Pingback: Traveling in Style: Una pausa a Stoke Newington (o Stokey) | La moda come piace a me

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...